Dal 1° Ottobre preventivi connessione fotovoltaico più leggeri.

Il fotovoltaico che c’è ma non si vede.
giugno 10, 2016
Novità 2017, cosa cambia nella tua bolletta Enel.
novembre 2, 2016

Dal 1° Ottobre preventivi connessione fotovoltaico più leggeri.

A decorrere da domani, 1° ottobre 2016, si applicheranno i nuovi valori del corrispettivo per l’ottenimento del preventivo nel caso di potenze in immissione fino a 10 kW, con l’introduzione di nuove differenziazioni per ulteriori classi di potenze.

Se fino ad adesso il corrispettivo per l’ottenimento del preventivo di connessione è stato di 100 euro per potenze in immissione richieste fino a 50 kW, ora grazie a quanto previsto dalla delibera Aeegsi n. 424/2016/R/EEL del 21 luglio 2016 si pagheranno 30 euro per potenze in immissione fino a 6 kW e 50 euro per potenze in immissione superiori a 6 kW e fino a 10 kW. Dai 10 kW fino ai 50 kW si continueranno a pagare 100 euro; confermati anche i previgenti corrispettivi e le previgenti classi di potenze per le richieste in immissione superiori a 50 kW.

L’obiettivo dell’Autorità per l’energia è di evitare che il corrispettivo per l’ottenimento del preventivo vada ad incidere in modo significativo sul costo totale dei piccoli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

Sottolineiamo infine che, ad eccezione di quanto appena descritto relativamente al corrispettivo, che trova applicazione già dal 1° ottobre 2016, le altre novità introdotte nel TICA (delibera ARG/elt 99/08) dalla delibera 424/2016/R/EEL entreranno in vigore il 1° gennaio 2017.

Questa è solo la prima delle modifiche introdottte dalla delibera Aeegsi n. 424/2016/R/EEL, infatti dal 1 Gennaio 2017 si attendono importanti modifiche, riguardanti le modalità di presentazione della domanda di connessione degli impianti, che dovrebbe subire importanti semplificazioni.

Fonte: Nextville

P.I. Fabio Poidomani
P.I. Fabio Poidomani
Pubblicato da Poidomani Fabio, Perito Industriale in elettrotecnica e automazione, consulente e progettista impianti elettrici e impianti energia rinnovabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.